IC Conegliano 1 - "Federico Grava"

L'Istituto Comprensivo Conegliano 1 "F. Grava" (IC1)  nasce il 1° settembre 2010 in seguito al processo di razionalizzazione scolastica che ha interessato le scuole del I ciclo del Comune di Conegliano. 

L'IC1 comprende più scuole, ognuna con una sua storia alle spalle, un percorso in comune ed un futuro in divenire, condiviso.

La storia delle scuole (sedi o plessi) del nostro Istituto Comprensivo

  • Scuola Media  "Federico Grava"
  • Scuola Primaria " Guglielmo Marconi"
  • Scuola Primaria " Giovanni Pascoli"
  • Scuola Primaria di Campolongo
  • Scuola dell'Infanzia " Giacomo Matteotti"
  • Scuola dell'Infanzia di Campolongo
  • Scuola in Ospedale 

 

SM "F. Grava"

"Scuola Media Statale F. Grava Iniziò la sua attività il 6 ottobre 1930 per volere dei coneglianesi e per l'opera alacre ed affettuosa del prof. Viola e del Podestà avv. Piero Gera. Fu dapprima Ginnasio Comunale. Nel 1932 divenne Ginnasio Pareggiato e successivamente con la riforma Bottai del 1940, Scuola media pareggiata fino all'ottobre 1947, statale poi. Attualmente la scuola è frequentata da 300 alunni distribuiti in quattro corsi compelti (12 classi). "- 1

 

Sedi della Scuola Media "F. Grava" nel tempo

ex sede Scuola enologica in Via Caronelli poi Convento di San Francesco, dal 1961/62 presso sede ex IPSC "Politi" in Viale Zamboni, inaugurazione delle sede in Via F. FIlzi 16 ottobre 1966. - 2

 

Documenti agli atti della Scuola Media Grava

  • Inizio funzionamento Ginnasio Comunale 6 ottobre 1930
    • Pagella di Pier Paolo Pasolini - anno scolastico 1932-33
    • Elenco iscritti alla classe Prima Ginnasio nell'a.s. 1933-34
    • Pagella di Caloi Giovanni - anno scolastico 1933-34
    • Pagella di Federico Grava - anno scolastico 1933-34 
  • Da Ginnasio a Scuola Media Governativa
    • telegramma del Ministro Gonella al Sindaco di Conegliano, Luigi Manzoni - 20 dicembre 1947
  • Intitolazione della Scuola Media Governativa a Federico Grava - 1948
    • Richiesta e motivazione dei docenti gennaio 1948
    • Proposta di intitolazione a Federico Grava della Scuola Media statalizzata - Provveditorato agli Studi di Treviso 15 gennaio 1948
    • Parere della Giunta Comunale - 2 febbraio 1948 Estratto del processo verbale n.50
  • Relazione scolastico del Preside Prof. Natale De Zotti - 27 novembre 1958
  • Primo disegno / idea architettonica della nuova sede della Scuola Media Grava - Ing- Mario Schiavetto e Ing. Giuliano Carpenè 1960
  • Inaugurazione della Scuola Media Statale "F. Grava" in via Fabio Filzi 22 - 16 ottobre 1966

 

Borsa di studio "CALOI" 

  • Donazione Caloi GIovanni per istituzione di una borsa di studio presso la Scuola Media Pareggiata Cmunale. Accettazione da parte del Consiglio Comunale di Conegliano 8 febbraio 1947 - processo verbale n.15
  • Premio di Studio "Ottaviano Caloi" istituito presso la Scuola Media Statale "Federico Grava" - Statuto
  • Interruzione della Borsa di studio - dicembre 1974 in occasione del 70° dalla morte di Ottaviano Caloi

     


Federico Grava

Partigiano caduto per la libertà nei campi di Mathausen. Volontario della libertà, lottatore indomito, volle e seppe organizzare la resistenza nella zona a Lui affidata. Fu largo di consigli e di aiuti a quanti gli si avvicinarono. Nella lunga lotta, fatta di vittorie e sconfitte, mantenne sempre vivo l'ideale nel proprio cuore e con la infiammata parola trasmetteva agli altri la propria fede, la propria certezza.

Nell'adempimento del suo dovere veniva arrestato dalle SS tedesche ed inviato al ampo di eliminazione di Mathausen. Testimonianze oculari affermano che Federico Grava mantenne sempre alto il suo sorriso infondendo ai propri compagni di sventura la forza necessaria a sopportare il doloroso destino. Fulgido esempio di alte virtù patrie.

 


Oggetto: Relazione Scolastica

  1. La Scuola è sorta come Ginnasio Comunale Pareggiato autorizzato con decreto del R. Provvediotre agli Studi in data 16 luglio 1930, N. 247 di protocollo ed ha iniziato il suo funzionamento il 1° ottobre dello stesso anno preso l'attuale edificio di S. Francesco. Con l'anno scolastico 1947-48, il triennio inferiore è stato statizzato: lo frequentavano, allora, 151 alunni, divisi in 2 corsi e 6 sezioni.-

  2. La popolazione scolastica attuale è di 342 alunni; essi sono divisi in 4 corsi completi e 12 classi. Le alunne assommano a poco di più di un terzo del totale (124 su 342). Le aule a disposizione sono 12; di esse, 6 si trovano al I pianodel lato Est; 2 al primo piano del lato Sud; 4 al pianterreno, pure del lato Sud. Seguno queste ultime, senza alcuna divisione, due aule attualmente occupate da classi della scuola "Cima". Il resto dell'ambiente è occupato dalla Scuola Elementare e dai servizi.-

  3. Due aule al 1° paino sono ricavate nei corridoi interni, una terza è ricavata da un ripostiglio addossato al terrapieno Nord: esse dovranno venire, l'anno prossimo, abbandonate per l'insufficiente capienza - 20, 23 posti al massimo -, per l'umidità, l'insufficiente aerazione, la scarsa luce. Una quarta aula, al I piano - incassata tra le scale interne d'accesso e l'alloggio del custode posta due scalini sotto il piano del corridoio - ed una quinta al piano terra hanno capienza insufficiente per classi normali.- Tutte le altre sono rispndenti allo scopo.- Fabbisogno minimo per il prossimo anno: 12 aule + 1 aula per il disegno, 1 aula per l'economia domestica, 1 aula per le riunioni e le prioeizioni, 1 ambietne per i bidelli, 1 ambiente per ricevere le famiglie degli alunni, 1 aula almeno per il probabile aumento della popolazione scolastica. Totale: 18 ambienti, di cui almeno 14 assolutamente indispensabili. Tenendo quindi presente che almeno 3 aule dovranno essere abbandonate, occorreranno assolutamente, nel prossimo anno, almeno 5 aule nuove. -

  4. Prevedo un aumento minimo fino a 17 - 18 classi; massimo fino a 23 - 24 classi. Per una sistemazione definitiva, si dovrebbe, pertanto, pensare a dotare la scuola di altrettante aule, capaci di almeno trenta posti. Bisognerà aggiungere 8 ambienti per le aule speciali e i servizi (aula per il disegno; aula per l'economia domestica; palestra in due settori (maschi e bambine); sala professori e biblioteca; sala ricevimento famiglie; presidenza; segreteria; protineria e sala bidelli) più un'ampia sala per le riunioni, le proiezioni ecc. Non bisogna, poi, dimenticare l'alloggio per il custodee ed i servizi igienici.

  5. I cortili non sono sufficienti per una scuola in continuo aumento come la Media; tuttavia, l'attuale edificio sorge in un luogo così isolato, così tranquillo e così salubre che vale la pena di compiere qualche sacrificio per restarvi. Del resto, si potrebbe, pur con dispiacere, trasformare il giardino interno in cortile per le alunne. Inoltre, addossata al muro est di cinta, potrebbe sorgere la palestra (basterebbe anche uns emplice capannone, per il momento); la stretta strada d'accesso potrebbe essere allargata ritoccando il cortile; il lato NOrd dell'edificio potrebbe essere bonificato e reso interamente abitabile staccandolo o isolandolo dal terreno cui è addossato con opprtuni accorigmenti; il solaio, rialzando il tetto di unm etro o poco più, potrebbe fornire una nuova serie di aule

  6. Altre considerazioni ho anticipato nella nota inviata alla S.V. Ill/ma il data 26 novembre. -     

       


Statuto Premio di Studio "Ottaviano Caloi"

Art. 1 - E' istituita presso la Scuola Media Statale "Federico Grava" di Conegliano il Premio di Studio "Ottaviano Caloi". =

Art.2 - Il premio di studio trae origine dalla donazione del capitale di £ 40.000.= costituito dai seguenti titoli ... omissis ... donati alla Scuola Media Statale "Federico Grava" di Conegliano dal Sig. Giovanni Caloi allo scopo di onorare la memoria del proprio figlio Caloi Ottaviano deceduto in Conegliano in seguito alla incursione aerea del 26 dicembre 1944, è già allievo del Ginnasio Comunale Pareggiato. =

Art. 3 - Scopo dell'istituzione è il conferimento di un premio di studio annuo a favore di un alunno bisognoso e meritevole che abbia frequentato almeno per un anno scolastico la Scuola stessa. =

Art.4 - L'importo del Premio annuo sarà costituito dal reddito del capitale di cui all'at.2, nonché dal reddito derivante dalla capitalizzazione dei premi annuali non erogati, detratte le eventuali spese di amministrazione che eventualmente dovessero o essere inerenti (custodia titoli, verifica, reimpiego di queslli estratti et simili). =

Art.5 - La gestione del Premio di Studi ha inizio il 1° luglio d'ogni anno a partire dal 1946 e termine il 30 giugno dell'anno successivo. =

Art.6 - Il premio di studio costituito dagli interessi annui del fondo come dall'art.4 verrà assegnato mediante concorso bandito ogni anno durante il mese di settembre dalla Presidenza della Scuola Media Statale. =

Art.7 - Al concorso potranno partecipare tutti gli alunni (maschi) iscritti alla scuola che si trovino nelle condizioni di cui all'art. 3. Le domande di ammissione al concorso (in carta libera) dovranno essere indirizzate al Preside della Scuola Media e corredate dai seguenti documenti (in carta libera) ... omissis ...

Art.8 - L'aggiudicazione del premio fatta dal Consiglio d'amministrazione della Cassa Scolastica (in base a verbale motivato e sottoscritto dagli interessati) il quale COnsiglio terrà conto oltre che dei risultati degli esami, dei titoli di studio, del merito e dei documenti presentati ... omissis ...

Art.9 - L'ammontare del premio di studio sarà corrisposto al vincitore il 22 dicembre con assegna bancario. =

Art.10 - In caso di soppressione della Scuola ... omissis ...

 

Le informazioni riportate in questa pagina sono tratte da:

1- "Conegliano e lel sue attività" a cura di Vittorio Chiesurin, Scarpis - 1956 ;
2- Alle radici della Scuola Media "Federico Grava" di Aldo Anzanello - Comune di Conegliano 2001;
altri documenti acquisiti dall'archivio del Comune di Conegliano e/o agli atti dell'archivio della Scuola Media Grava.

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.